top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreAmex Sanivar

Cos'è la riparazione di condotte senza scavo e come si confronta con il metodo a taglio aperto?

Hai mai aperto il rubinetto e pensato a te stesso: "Da dove proviene la mia acqua? Come arriva a casa mia?"


Sebbene questo pensiero possa non attraversare spesso la tua mente, puoi stare tranquillo sapendo che migliaia di persone in tutto il mondo si pongono queste domande ogni giorno. Queste persone si assicurano che la tua acqua sia pulita, possa essere trasferita a casa tua/alla tua azienda e, quando qualcosa si rompe, sono responsabili della riparazione.


È proprio su quest'ultimo punto - la riabilitazione di una condotta - che vorremmo concentrarci qui. E ci sono un paio di cose utili da sapere riguardo alle condotte e a cosa comporta ripararle.


  • La maggior parte delle condotte che influiscono sulla nostra vita quotidiana è interrata. Questo è generalmente necessario data la pianificazione urbana e lo spazio disponibile, ma rende difficile intervenire quando queste condotte si rompono o hanno problemi.


  • La maggior parte delle condotte che toccano la nostra vita quotidiana è di proprietà e gestita dalle città, che operano con budget e tempi stringenti.


  • La maggior parte delle condotte è piuttosto vecchia.


  • La perturbazione della vita sociale causata dalla sostituzione di intere condotte può essere immensa.


Quindi, data la natura delle condotte (principalmente interrate), la loro età (per lo più vecchia), le organizzazioni che le possiedono e le gestiscono (governi e città) e l'impatto che la sostituzione di un'intera condotta può avere su una città/paese (enorme), non sorprende che le persone abbiano iniziato a cercare un modo per riparare queste condotte senza doverle sostituire.


Una breve storia sulla riabilitazione senza scavo delle condotte.


L'uomo a cui viene attribuito il merito di aver inventato la riabilitazione senza scavo è Eric Wood, che ha inventato il Cure In Place Pipe (o CIPP) nel 1970. Una volta che questo è stato stabilito come un metodo valido, e, cosa più importante, le aziende e le città erano disposte a pagare per esso, è stato un successo immediato.

Eric Wood the inventor of trenchless pipeline rehabilitation.
Eric Wood ©NASTT

Oggi esistono numerosi metodi di riabilitazione senza scavo - così tanti che, in effetti, non li elencheremo qui. Come esempio di ciò, Amex Sanivar è nata in realtà come due aziende - Sanivar, focalizzata su rivestimenti CIPP, è stata fondata a metà degli anni '70. Amex, concentrata su sigilli interni per la riparazione delle condotte, è stata fondata all'inizio degli anni '80. Molti dei metodi senza scavo più utilizzati oggi provengono da questa era di grande esplorazione.


Per una lettura più approfondita sulla storia delle condotte, puoi leggere il nostro articolo qui.


Quando le condutture si rompono


Quando una condotta ha un buco, i giunti si separano o, peggio ancora, una sezione di condotta collassa, ciò può avere impatti catastrofici sulla zona circostante e sulle persone che vi abitano.


Sebbene il 99,9% delle rotture o danni alle condutture non siano così gravi, stiamo comunque parlando della perdita delle nostre risorse naturali. Per contribuire a preservare queste risorse, è necessario riparare queste condutture.


Taglio aperto vs. senza scavo


Quando si discutono le condutture danneggiate, la questione di come ripararle può generalmente essere suddivisa in due categorie: taglio aperto vs. senza scavo.


Open-Cut pipe repair ©RomanPentin via Unsplash

Il taglio aperto descrive il fatto che la condotta deve essere scavata dalla terra. Il terreno viene "aperto" per fornire accesso alla condotta. Per le città, ciò significa chiudere le strade in parte o completamente. Per parchi e altre aree naturali, ciò significa scavare l'area. A seconda delle dimensioni della condotta, il cantiere potrebbe essere presente per mesi.


Questo è il modo in cui le condotte venivano riparate principalmente prima del 1970 e, ancora oggi, è un'opzione popolare.


Ma con l'avvento della tecnologia senza scavo, molti degli svantaggi del metodo a taglio aperto potrebbero essere risolti. Per una condotta lunga 100 metri, anziché scavare una trincea lunga 100+ metri e larga 4-5 metri (a seconda della condotta), potrebbe essere tagliata una trincea alle due estremità di circa 2x3 metri (a seconda del tipo di metodo di riparazione senza scavo scelto). Ciò riduce al minimo l'impatto sull'ambiente e aumenta la velocità con cui un lavoro può essere completato.


Quando si comprende che la maggior parte di un progetto attraverso il metodo a taglio aperto consiste nel raggiungere la condotta e poi seppellirla nuovamente quando il lavoro è terminato, non sorprende che sia stata creata una soluzione senza scavo.



Costi

Dopo aver discusso il metodo con cui la condotta sarà riparata, è importante parlare poi dei (normalmente) principali fattori nella scelta di un metodo: i costi.


È importante ricordare che in genere è una città o un comune che si occupa della riparazione - o più precisamente dell'assunzione della riparazione - della condotta. Le città e i comuni solitamente operano con budget più ristretti e tendono a rimanere fedeli a ciò che conoscono, ovvero il metodo a taglio aperto. Inoltre, a volte possono passare anni prima che nuovi prodotti vengano introdotti in una città o un comune, una volta completati tutti i test e le valutazioni necessarie.

E quando si tratta dei costi di una soluzione a taglio aperto rispetto a quella senza scavo, la maggior parte delle persone tende a concentrarsi sulla diretta comparazione del costo dei materiali. Quanto costa un metro di condotta "nuova" rispetto a quanto costa un metro di un prodotto di riparazione senza scavo? In generale, il costo della sezione di condotta in PVC (prodotto più comune utilizzato nel metodo a taglio aperto) è più economico rispetto all'equivalente prodotto di riparazione senza scavo. Ma è quando si approfondiscono i dettagli di tutto ciò che circonda ciascuna delle tecniche e dei metodi di installazione che si comprendono davvero i costi effettivi.


Uno dei principali costi è semplicemente quanto tempo è necessario chiudere una strada, per quanto tempo si noleggiano le attrezzature, per quanto tempo devono lavorare le persone e quanti subappaltatori devono essere coinvolti? E più lunga è la sezione di condotta, maggiori diventano questi numeri per il metodo a taglio aperto. Per la sua stessa natura, il metodo senza scavo non richiede di scavare l'intera condotta, quindi questi costi non aumentano allo stesso ritmo di quelli del metodo a taglio aperto.


Come abbiamo menzionato sopra, un lavoro senza scavo può essere completato in una settimana - un lavoro a taglio aperto può richiedere un mese, a seconda della lunghezza della condotta. Questi costi possono aumentare rapidamente.


Disruzione della vita sociale


Mentre si calcolano i costi di scavare una trincea per riparare una condotta, nella maggior parte dei casi l'attenzione è posta sui costi monetari effettivi del progetto - quanto dovrà spendere la città o il comune per riparare la condotta danneggiata. Questo ha senso considerando i budget e le scadenze.


Ma spesso non si tiene conto nei costi dell'impatto e della perturbazione nell'area locale. Come influenzerà la costruzione il traffico locale? Sarà necessario riplanificare o interrompere linee di autobus o altri mezzi di trasporto? E per quanto riguarda il rumore per i residenti che vivono più vicino al cantiere? E per quanto tempo tutti dovranno sopportare la perturbazione?


Assegnare un valore monetario a questi numeri è difficile, ma il costo sulla vita sociale non dovrebbe essere dimenticato quando si determina il costo del progetto.



Flessibilità della soluzione scelta

In alcuni casi, potrebbe esserci solo una soluzione veramente praticabile per riparare la condotta. A volte la condotta passa sotto strade, edifici, parchi o riserve naturali che semplicemente non possono essere scavati. È in questi casi che il metodo senza scavo mostra davvero il suo valore.


Come esempio, Amex Sanivar ha riabilitato una condotta che attraversava il Kirstenbosch National Botanical Garden a Città del Capo. A causa della natura del giardino botanico, non era permesso alcun tipo di scavo. In realtà, la bobina su cui è stata consegnata l'eventuale prodotto SaniTube© era a malapena consentita. Grazie ai partner Bodotex in Sudafrica, il liner è stato installato a mano, dimostrando la flessibilità della soluzione.




Finali riflessioni


Considerando quanti chilometri di condotte circondano la Terra, sorprendentemente ci sono pochi metodi per ripararle quando si rompono. Questi metodi possono essere suddivisi principalmente in due categorie: il metodo a taglio aperto e il metodo senza scavo.


Entrambi hanno vantaggi e svantaggi. Ci sono casi in cui può essere utilizzato solo uno dei due metodi. Ma nella maggior parte dei casi, c'è una scelta da fare: quale metodo scegliere?



7 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page